Ecco, piombi in questa desertificazione d quota di condomini buttati l sgraziati e sovrastanti, vedi che ci hanno messo persino dei grattacieli a grattare con ferocia cielo e montagna, ti ingorghi in un traffico di ogni genere di automobile sovrabbondante e stupidamente turbolenta, ti aggiri per una casba di mercatini delle futilit e hai l di arrivare in un paese trucemente rabbioso nei confronti del suo paesaggio, della sua natura, della sua stessa fama di eleganza e buon gusto. Vedi una folla che sciama, eppure scontenta di qualcosa che non sai, per facili percorsi innaturali e meccanicizzati; vedi un popolo di uomini e donne addobbati in tecno ghingheri intento a godersi delle torve vacanze. E dal Tonale per tutto il Trentino e la montagna veneta e lombarda, sempre pi o meno cos ovunque, tranne nelle poche enclaves rimaste lontane da funivie, ovovie, strade e tratturi affrontabili con cinque litri di turbo nel motore, nelle valli pi interiori, dove, discosta e per fortuna ignorata, vive, alpeggia e villeggia la minoranza estrema delle minoranze.

Rialzo per Mediaset (+2,79%) su aspettative di crescita dei ricavi pubblicitari. In ripresa Buzzi (+6,52%). Boom del settore immobiliare, trainato da Aedes, che ha in pratica raddoppiato la quotazione (+104%) dopo la notizia dell’abbattimento del debito.
moncler outlet
E l’immagine, per un luogo del genere, è molto. La Versilia è un luogo ma anche un’idea, una suggestione. Avvelenare quella suggestione produce conseguenze.. I cervelli più allenati della regione si sono confrontati nella fase regionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze. All’evento hanno partecipato 11 istituti regionali di cui due da Pordenone, tre da Udine, uno da Gorizia e i licei triestini Dante, Carducci, Deledda, Galilei e Oberdan. E proprio due studenti del Galilei sono saliti sul podio..

In breve è emerso che il laboratorio di produzione era ospitato a Carpi, in provincia di Modena, mentre la commercializzazione avveniva in un atelier del bergamasco. Infine è scattata la perquisizione nei due negozi triestini. In totale tra laboratori e punti vendita sono stati sequestrati diecimila capi falsamente griffati che costituiscono la prova evidente dell’esistenza di un fiorente mercato parallelo a quello ufficiale.

Chignon e banane diventano un perfetto look alla Dolce Vita da Dolce e Gabbana, tra foulard annodati anni e cerchietti fioriti di mimose. Ma coroncine di fiori, fermagli gioiello, fascette e tessuti preziosi hanno fatto da protagonisti anche sulle trecce da fiaba di Antonio Marras, sugli chignon da spiaggia craibica di Reem Khaan, sui codini futuristici da Chanel, sulle banane gioiello di Marc Jacobs. In fatto di decori, questa primavera tutto concesso..